ANNO 53° - N. 24 del 12 Giugno 2024

URBS INFORMAZIONI

Settimanale a carattere informativo, culturale, tecnico, sportivo

esce il mercoledì

Autorizzazione Tribunale di Roma n. 14621 del 03.07.1972 - Proprietario, editore, direttore responsabile: Maurizio Longega

Direzione, redazione, amministrazione: via Cesare De Fabritiis 133, palazzina a, box 9, 00136 Roma

Tel. 330734215

CORRISPONDENZA - POSTA ELETTRONICA: mlongega@quipo.it

SITO: http://www.longegamaurizio.it

esce dal 1974

stampa in proprio in soluzione informatica - divulgazione gratuita - le notizie possono essere liberamente riprodotte

in caso di cattiva ricezione o messaggio incompleto contattare il numero telefonico 330/734215

Il settimanale Urbs Informazioni offre un servizio, non effettuata intermediazioni e non riceve commissioni,

non risponde del contenuto e della puntualità di uscita degli articoli, nonché degli annunci e della pubblicità.

Non è responsabile di eventuali ritardi e/o perdite causate da mancata o errata pubblicazione.

Non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni nella pubblicazione di notizie, annunci, leggi, ordinanze o bandi di concorso o parti di essi.

La collaborazione sarà richiesta solo dalla direzione che si riserva il diritto, a suo insindacabile giudizio, di pubblicare, ripetere, rifiutare o sospendere le inserzioni, gli articoli,.

Le foto ricevute, anche se non pubblicate, non saranno restituite.

Gli articoli pubblicati con nome e cognome dell’autore rispecchiano soltanto il pensiero dell’articolista.

Gli spazi presenti nel sito: “longegamaurizio.it” sono parte integrante del settimanale

a carattere informativo, culturale, tecnico, sportivo “Urbs Informazioni”

 

Dal 1° gennaio 2009 sulla linea 0639722092 non è più attivo il fax,

comunicazioni solo per posta elettronica.

 

 

2ML

Direttore responsabile

Maurizio Longega

 

Scritti raccolti e destinati agli sportivi associati con lo scopo di offrire loro i comunicati stampa autentici che escludano alterazioni del testo.

Dopo l’indice: il nome del mese, sagre a Roma e nel Lazio, feste patronali a Roma e provincia, carte valori postali Italia emissioni del mese.

 

In questo numero:  

 

Elezioni europee.

Consumatori: non cambia granché.

La lotta per diritti e concorrenza continua.

 

Elezioni Europee.

eletta Ilaria Salis.

cosa succede con l’elezione.

 

Osservatorio disservizi dal 3 al 9 GIUGNO 2024.

L’Italia che non funziona.

 

ROMA CAPITALE.

PER ACCOGLIENZA SENZA DIMORA NO A TENDONI.

SERVE PIANIFICARE UN SISTEMA DIFFUSO A LUNGO TERMINE.

 

ROMA CAPITALE.

MUNICIPIO XIII.

MESSA IN SICUREZZA AURELIA ANTICA.

 

Notizie anche negli spazi:

 

·              SPORT

 

“VIVICITTA’ PORTE APERTE”.

SI E’ CORSO ALL’INTERNO DEL CARCERE GOZZINI A SOLLICCIANO.

 

U.S. AFRICO FIRENZE.

2º Memorial Davide Astori: evento in ricordo dell'indimenticabile capitano viola.

 

CHALLENGE FILIPPO MONDELLI. 

INTITOLAZIONE DELLA CASERMA DELLA TENENZA DELLA GUARDIA DI FINANZA.

PER RENDERE INDELEBILE IL RICORDO DEL CAMPIONE.

 

·                    Notizie utili

 

il treno per i giovani.

da RadioIulm del 10/06/2024.

 

Liste d’attesa in sanità.

Condannati a non usare il servizio pubblico che comunque paghiamo.

 

Dall’Aduc:

Gestori energia.

Antitrust tira loro le orecchie con una piuma.

 

Incontro Enilive e Associazioni Consumatori del CNCU.

Il commento di Adiconsum.

 

APPUNTI DI DIRITTO

-                     Acquisto immobile. Difformità tra preliminare e definitivo: conta il secondo.

-                     Acquisto on line. Il venditore deve specificare se sussiste obbligo di pagamento.

-                     Alcoltest non necessario per verifica.

-                     Indennità da occupazione se ex coniuge occupa immobile in comproprietà

-                     B&B in condominio. deve pagare più spese condominiali.

-                     Cognome materno anche se c'è dissenso paterno.

-                     Obbligo mantenimento anche se stabile convivenza dell'ex coniuge con nuovo compagno.

-                     Cassonetti: odori e rumori. Diritto al risarcimento.

-                     Niente licenziamento se con la 104 si va al mare per guarire l’asma della moglie.

 

·              ISTRUZIONE E CULTURA

 

MASTER EGAF 2024.

Bando di concorso.

 

PUBBLICAZIONE

"PRATICHE AGROECOLOGICHE NELL'ALLEVAMENTO DEL BOVINO"

 

CORSO DI FORMAZIONE

“LA COMUNICAZIONE CONSULENTE/IMPRENDITORE”

 

CORSO CONSULENTI FITOSANITARI

 

DISABILITA’.

 

UNITREEDU.

educazione permanente e di qualificazione accademica.

 

°°°°°°°

°°°

°

 

Il nome Maggio deriva dal corrispondente mese dell'antico calendario romano “Maius”, così detto in quanto dedicato alla divinità latina Maia, dea dell'abbondanza e della fertilità, che rappresenta la grande madre terra.

 

FESTE PATRONALI E SAGRE a roma e PROVINCIA A GIUGNO 2024.

 

Feste Patronali Giugno

 

ANZIO

SANT'ANTONIO

13

GIUGNO

ARDEA

SS PIETRO E PAOLO

29

GIUGNO

CIAMPINO

SACRO CUORE DI GESU'

2

GIUGNO

GERANO

SANT'ANATOLIA

9

GIUGNO

MAGLIANO ROMANO

SAN GIOVANNI BATTISTA

24

GIUGNO

MARINO

SAN BARNABA

11

GIUGNO

ROMA

SAN PIETRO E SAN PAOLO

29

GIUGNO

SAN VITO ROMANO

SAN VITO

15

GIUGNO

 

Festeggiamenti e Sagre Giugno

Dai comunicati pervenuti

 

Sagra del Raviolo Dolce Cameratano

Camerata Nuova (RM)

1 e 2 Giugno

Festa del 2 Giugno

Percile

2 Giugno

Festival della Pizza

Velletri

2 Giugno

Anguillara TTS Street Food

Anguillara Sabazia

2 Giugno

Sagra della Tellina

Passoscuro

2 Giugno

International Street Food a Ostia

Roma – Lido di Ostia

2 Giugno

Regioni d’Europa - Mercati Internazionali

Civitavecchia

2 Giugno

Sagra della Ricotta

Guadagnolo

2 Giugno

Sagra delle Fragole - Nemi (RM)

Nemi (RM)

2 Giugno

Sagra del Pesce

Festa delle Tradizioni Marinare della Città di Fiumicino

Fiumicino (paese) (RM)

Dal 7 al 9 Giugno

TTS Street Food Roma

Roma Casal Tidei, quartiere San Basilio

7 – 8 - 9 Giugno

Patrono di Marino - San Barnaba

Marino (RM)

11 G Giugno

Sagra degli gnocchi a coda de soreca

Valmontone (RM)

 14 15 16 Giugno

Sagra della Cornuta

Manziana

Dal 14 al 16 Giugno

Sagra delle Fettuccine Paesane

Canale Montenaro (RM)

21 e 22 Giugno

Sagra delle Sagne di Farro

Cineto Romano

23 Giugno

Sagra delle Rose a S. Lucia

Fonte Nuova

Dal 19 al 24 giugno ’24

 

CARTE VALORI POSTALI ITALIA Emissioni MAGGIO 2024.

 

01.06.2024 Guido Rossa 1 valore

04.06.2024 Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “lo Sport” dedicato ai Campionati Europei di Atletica Leggera di Roma 2024. 1 valore

07.06.2024 Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “lo Sport” dedicato a Italo Foschi, nel 140° anniversario della nascita.

1 valore

10.06.2024 Francobolli commemorativi di Giacomo Matteotti, nel centenario della scomparsa. 1 valore

11.06.2024 Francobolli celebrativi della Presidenza Italiana del G7. 1 valore

12.06.2024 Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico” dedicato alla Pasticceria Marchesi, nel bicentenario della fondazione.1 valore

12.06.2024 Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “le Eccellenze italiane dello spettacolo” dedicato a Stefano D’Orazio. 1 valore

13.06.2024 Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Senso civico” dedicato all’Antoniano di Bologna. 1 valore

14.06.2024 Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “Il Patrimonio artistico e culturale italiano” dedicato alla Torre di Pisa. 1 valore

15.06.2024 44. Francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Senso civico” dedicato alla Croce Rossa Italiana, nel 160° anniversario dell’istituzione, congiunto con Stato della Città del Vaticano, Repubblica di San Marino e Sovrano Militare Ordine di Malta. 1 valore

25.06.2024 Francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica “le Eccellenze del sapere” dedicati alle Autorità indipendenti: Commissione Nazionale per le Società e la Borsa – CONSOB, nel 50° anniversario dell’istituzione; Autorità di Regolazione dei Trasporti – ART; Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni – AGCOM; Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza.4 valori

26.06.2024 Strage di Piazza della Loggia; Mario Sossi; Strage dell’Italicus. 1valore

Data da fissare:

Giugno Francobolli celebrativi dedicati al viaggio: il giro del mondo della Nave Amerigo Vespucci e Marco Polo, nel 700° anniversario della scomparsa.2 valori

Giugno Francobolli ordinari appartenenti alla serie tematica “il Patrimonio naturale e paesaggistico” dedicati a Una rotonda sul mare: Senigallia, Rimini, Lignano Sabbiadoro, Ostia. 4 valori

 

°°°°°°°

°°°

°

 

In questo numero:

 

Elezioni europee.

Consumatori: non cambia granché.

La lotta per diritti e concorrenza continua.

 

Cambia quasi nulla per i consumatori. I problemi e le opportunità di prima rimangono. Si tratterà di capire come riuscire a incidere e a creare meno danni e norme che costringano i nostri recalcitranti governanti nazionali a mettere al primo posto i consumatori e non le corporazioni.

Prendiamo come esempio tre questioni. Voli aerei, spiagge e balneari, taxi.

I costi del trasporto aereo sono in lievitazione, soprattutto su rotte come Europa/America del nord. I primi di luglio sapremo se l’Antitrust darà il via libera, e come, all’accordo tra Ita Airways (vettore italiano di bandiera) e il gruppo Lufthansa. Il nostro governo si vuole liberare di Ita a tutti i costi ricavando un po’ di soldi (le vicende Alitalia bruciano ancora) e mettendo in sicurezza i lavoratori frenando istanze sindacali piuttosto che considerare la necessaria concorrenza del servizio. L’oligopolio dei tre gruppi che oggi controlla ll’80% dei voli verso l’America del nord (Lufthansa/Air Alliance, AirFrance/Klm e British/Iberia) non potrà che rafforzarsi dall’ingresso di Ita nel gruppo guidato dai tedeschi.

Spiagge e balneari. Il costo dei servizi resi dai balneari che hanno in gestione le spiagge demaniali è molto irritante. Sono costi che, pur essendo legati all’andamento generale dei prezzi (quindi in crescita come tutti), hanno una ragion d’essere basata su un privilegio corporativo: affitti, con importi irrisori, di spiagge che non sono sottoposte al mercato.

L’Unione europea (direttiva Bolkestein) ha da tempo stabilito che queste concessioni debbano essere temporali e assegnate da gare. I governi italiani, complici amministrazioni regionali e comunali (in tutti i casi non c’è differenza tra destra e sinistra), non hanno mai indetto gare. Sentenze giudiziarie italiane ed europee hanno imposto queste gare, ma la politica ha sempre trovato il mezzo per eludere. Financo con eclatanti falsi come, alla mappatura delle coste necessaria per individuare le percentuali di coste balneabili da dover sottoporre a gara, si sono incluse in queste mappe anche coste non balneabili (anche alcuni porti), sì da far credere che la percentuale di spiagge assegnate fosse nei limiti normativi previsti.

Stato dei fatti: sentenza finale Consiglio di Stato: gare da indire subito, possibile rinviarle a dopo il 31 dicembre 2024 solo per quelle amministrazioni che hanno già deliberato/indetto le gare. Tutto fermo. Stagione estiva in essere come se nulla fosse.

I balneari che gestiscono queste spiagge le trattano come fossero di loro proprietà. Quando e se le gare dovessero essere indette, amministrazioni regionali (come, per esempio la Toscana - 2) hanno previsto rimborsi milionari per chi non dovesse vincerle e procrastinare la propria occupazione L’Ue sta per aprire una procedura d’infrazione contro l’Italia. Un nuovo e più incisivo intervento del nuovo esecutivo sarebbe più che auspicabile.

Taxi. Per molti sembra più una questione nazionale se non addirittura regionale e comunale. E’ quanto vogliono far credere i taxisti, per meglio gestire la situazione e meglio “ricattare” i propri interlocutori, che cercano di impedire anche quella timida norma già in essere che stabilisce la possibilità per i Comuni delle grandi città, di far crescere fino al 20% le licenze. I taxisti si incontreranno ancora col governo e intanto questo servizio pubblico di trasporto locale è agonizzante e a  prezzi sempre più stratosferici. Una situazione che non promette nessuna evoluzione nell’ambito dei nostri confini nazionali (3). Il nuovo esecutivo di Bruxelles dovrà affrontare con fermezza la questione e, come già fa per il trasporto aereo e per le spiagge demaniali, costringere gli esecutivi locali e nazionali a mettere al primo posto l’interesse dei consumatori e della concorrenza.

Come si delinea il quadro politico a Bruxelles Salvo strani accordi (poco prevedibili), le maggioranze europee da cui scaturirà l’esecutivo (Commissione) dovrebbero essere simili alle precedenti. Il voto in italia ha contribuito a rafforzare le opposizioni di estrema destra di Bruxelles, pur facendo indebolire la componente liberale (Renew Europe). Il resto, per l’Italia, sono equilibri nazionali che si sentono più o meno galvanizzati. Rimane, come un macigno, più della metà dell'elettorato che non ha partecipato. Ma questi soggetti, pur essendo un fenomeno politico-antropologico che gli esperti studieranno, non potranno che subire le decisioni di chi ha scelto… sperando che la loro partecipazione (o meno) civica crei meno danni possibili a tutti.

 

Elezioni Europee.

eletta Ilaria Salis.

cosa succede con l’elezione.

 

Le elezioni europee del 2024 hanno riservato una sorpresa per il partito Sinistra Italiana e i Verdi, con l’elezione di Ilaria Salis al Parlamento Europeo. Nicola Fratoianni, leader di Sinistra Italiana, ha dichiarato: “Ilaria Salis è da questa sera europarlamentare. Si tratta di un risultato straordinario per noi, che si inserisce in un quadro dell’Europa molto preoccupante“. Questo successo è visto come una risposta positiva alla strategia politica del partito, incentrata su temi sociali e ambientali.

La vittoria di Salis, tuttavia, solleva anche questioni legali significative. Attualmente, la neo-eletta è agli arresti domiciliari, indossando una cavigliera elettronica. Secondo quanto riportato dal “Corriere della Sera”, con l’elezione, Salis dovrebbe godere dell’immunità parlamentare, il che comporterebbe la sua scarcerazione immediata e la sospensione del processo in corso. Questa situazione presenta una sfida unica per le istituzioni italiane e europee, che dovranno navigare tra le norme legali e la volontà degli elettori.

Il commento di Bonelli e le implicazioni politiche

Angelo Bonelli, co-portavoce di Europa Verde, ha espresso gratitudine verso gli elettori: “Vogliamo ringraziare tutti gli italiani che ci hanno dato fiducia contro la fabbrica delle bugie che vuole mettere in dubbio il problema della crisi climatica e le grandi questioni che stanno a cuore all’Europa“. Bonelli ha sottolineato l’importanza di rafforzare il fronte democratico in un momento di crescente preoccupazione per l’orientamento politico dell’Europa.

Bonelli ha anche raccontato la reazione di Ilaria Salis alla notizia della sua elezione, descrivendo un momento di grande emozione e incredulità. Tuttavia, ha ribadito la necessità di risolvere rapidamente la questione legale: “Deve uscire dai domiciliari“. La scarcerazione di Salis è vista come un passo cruciale per rispettare la volontà degli elettori e per permetterle di svolgere pienamente il suo ruolo di europarlamentare.

Roberto Salis: “Ora tocca a Tajani”

Roberto Salis, padre di Ilaria, ha espresso il suo primo commento subito dopo l’annuncio dei risultati: “Adesso il tema per Ilaria è che cosa succede da questo momento, al momento in cui tornerà finalmente in Italia“. Ha sottolineato l’importanza del ruolo delle istituzioni italiane nel garantire che la volontà dei cittadini sia rispettata e ha sollecitato il Ministro degli Affari Esteri, Antonio Tajani, a intervenire per porre fine a quella che ha definito una “ridicola situazione“.

Secondo gli avvocati di Salis, il Protocollo 7 sui Privilegi e le Immunità dell’Unione Europea prevede che gli europarlamentari godano di immunità, rendendo retroattiva la norma anche per fatti avvenuti prima dell’elezione. Questo potrebbe portare alla scarcerazione di Ilaria Salis e alla sospensione del suo processo, salvo in caso di arresto in flagranza di reato o di sentenza definitiva.

L’elezione di Ilaria Salis al Parlamento Europeo rappresenta un risultato importante per Sinistra Italiana e i Verdi, ma pone anche sfide legali e politiche complesse. La sua scarcerazione e il rispetto dell’immunità parlamentare saranno test cruciali per le istituzioni italiane ed europee, mentre il partito spera che questo successo segni l’inizio di un cambiamento positivo nel panorama politico europeo.

 

Osservatorio disservizi dal 3 al 9 GIUGNO 2024.

L’Italia che non funziona.

 

Ogni lunedì Aduc rende noti i dati dei disservizi, nel privato e nel pubblico, segnalati da utenti e consumatori che si sono rivolti all'associazione nella settimana precedente.

Uno spaccato dell’Italia che non funziona.

Dal 3 al 9 Giugno 2024

Energia 30,51%

Pubblica Amministrazione 17,11%

Telecomunicazioni 16,15%

Acquisti 09,62%

Prodotti finanziari 7,15%

Salute 05,31%

Diritti immigrati 5,20%

Banca 4,34%

Condominio 3,37%

Assicurazioni 1,28%

 

ROMA CAPITALE.

PER ACCOGLIENZA SENZA DIMORA NO A TENDONI.

SERVE PIANIFICARE UN SISTEMA DIFFUSO A LUNGO TERMINE.

 

Così in una nota Flavia De Gregorio, capogruppo in Campidoglio di Azione.

«In vista del Giubileo, in assenza di soluzioni concrete per affrontare la questione dell’accoglienza dei senza dimora, Gualtieri punta a installare tensostrutture a ridosso della stazione Termini e dei principali scali ferroviari della città. Ricordo al sindaco che si tratta di aree già di per sé critiche, con le conseguenze che tutti noi conosciamo bene. Per questo lo invito a rivedere da subito questa misura, che peraltro non salvaguarda la dignità delle persone.

Invece che montare tende e trasformare Roma in un gigantesco campeggio, abbiamo proposto da diverso tempo di ragionare su un sistema di alloggi diffuso che consenta di distribuire la presenza dei senza dimora sull’intero territorio cittadino.

Rincorrere l’emergenza è sbagliato e il modo migliore per non arrivarci è ragionare per tempo su soluzioni di lungo periodo. Eppure, nonostante si continui a ribadirlo costantemente, ancora una volta ci troviamo di fronte alla solita situazione».

 

ROMA CAPITALE.

MUNICIPIO XIII.

MESSA IN SICUREZZA AURELIA ANTICA.

 

 Così le consigliere Flavia De Gregorio e Claudia Finelli, rispettivamente capogruppo di Azione in Campidoglio e nel Municipio XIII.

«L'Aurelia antica è un'arteria fondamentale della nostra città, soprattutto perché adiacente al polmone verde di Villa Pamphili eppure, ormai da anni, i cittadini attendono la messa in sicurezza del suo perimetro che, essendo privo di marciapiede, ha già fatto registrare numerosi e gravi incidenti.

A seguito di una recente interrogazione siamo finalmente venute a conoscenza dei dettagli di un progetto molto articolato, che riguarda tutto il quadrante e prevede oltre alla realizzazione dei marciapiedi lungo la Via Aurelia antica anche l'apertura di un nuovo varco di accesso e la realizzazione di un'area di sosta per 65 posti auto in adiacenza all'arco di Paolo V. Si tratta, a nostro avviso, di un progetto estremamente valido, interamente incentrato sulla sicurezza stradale e pedonale e che favorirà l'accesso a questo parco cittadino. Tuttavia, ancora una volta, i tempi con i quali si sta procedendo sono lunghissimi. Ci auguriamo che il Sindaco e il Dipartimento si impegnino ad accelerarne la realizzazione, affinché sia fruibile in tempo per il prossimo Giubileo e non ci si ritrovi invece con un ennesimo cantiere in atto».

 

SPORT

 

“VIVICITTA’ PORTE APERTE”.

SI E’ CORSO ALL’INTERNO DEL CARCERE GOZZINI A SOLLICCIANO.

 

Sabato 8 giugno si è svolta Vivicittà Porte Aperte sotto l’egida dell’Uisp Firenze che ha coinvolto le società podistiche cittadine affiliate. Al carcere di Sollicciano, e precisamente nella struttura dell’Istituto penitenziario Casa Circondariale Mario Gozzini, in via Girolamo Minervini 8, si sono aperti i cancelli per la corsa all’interno delle mura della struttura, dove hanno corso insieme podisti delle società fiorentine affiliate all’Uisp e detenuti su un anello di circa un chilometro per un totale di circa 4 km di tracciato. Ed è stata corsa vera con tanto di arrivo allo sprint e revisione dell’ordine d’arrivo dopo l’esame della giuria.

Un momento sportivo e sociale di altissimo valore, alla presenza, oltre che di Marco Ceccantini, presidente dell’Uisp Firenze, anche dell’assessore allo sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione e di Eros Cruccolini, già presidente consigliere comune e presidente del Quartiere 4, ora garante dei detenuti di Firenze.

Le immagini dell’evento e delle premiazioni, le interviste ai protagonisti e agli organizzatori, e anche… momenti di inaspettati fuori programma.

 

U.S. AFRICO FIRENZE.

2º Memorial Davide Astori: evento in ricordo dell'indimenticabile capitano viola.

 

Il 14 giugno alle ore 11:30, presso il campo sportivo Vincenzo Lapenta, si aprirà il 2º Memorial Davide Astori con una cerimonia di inaugurazione, alla presenza delle istituzioni.

Durante la cerimonia saranno consegnati diversi premi a personaggi del mondo del calcio che si sono distinti nella presente stagione sportiva e nella carriera.

Il premio per il Miglior Talento di Società Professionistica sarà consegnato a Tommaso Martinelli , classe 2006, della Fiorentina.

Il premio per il Miglior Esordiente Dilettante andrà a Tommaso Palazzini , classe 2006, dell'Affrico.

Il premio Giornalisti dell’Anno sarà assegnato a Marco Bucciantini e Stefano Cecchi .

Il Premio alla Carriera andrà a Giorgio Perinetti , direttore sportivo dell'Avellino.

Un sentito ringraziamento sarà rivolto alla famiglia Astori per aver appoggiato fin da subito l'U.S. Affrico nella promozione di questo evento.

La cerimonia sarà presentata da David Guetta

 

CHALLENGE FILIPPO MONDELLI. 

INTITOLAZIONE DELLA CASERMA DELLA TENENZA DELLA GUARDIA DI FINANZA.

PER RENDERE INDELEBILE IL RICORDO DEL CAMPIONE.

                                                               

Tutto è pronto per la 3^ edizione del “Challenge Filippo Mondelli”, manifestazione promozionale online di Indoor Rowing in programma dal 10 al 16 giugno, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla lotta contro il cancro.

In questi giorni, questa non sarà l’unica iniziativa per ricordare Filippo, infatti, il 18 giugno verrà intitolata la Caserma della Tenenza del Guardia di Finanza di Sabaudia proprio al Finanziere Filippo Mondelli. Un riconoscimento all’atleta e al Militare che arriva direttamente dal Corpo nell’anno delle celebrazioni per i 250 anni dalla fondazione, che evidenzia quanto, seppur per poco tempo dal 2018 anno del suo arruolamento al 2021, sia stato significativo il trascorso di Filippo tra le fila della Guardia di Finanza.

Per quanto riguarda il Challenge, tutti in gara per la ricerca e per sfidarsi al remoergometro sul percorso massimale di 1 minuto, grazie al patrocinio della Federazione Italiana Canottaggio e al supporto di Concept 2 Italia. Per partecipare basterà iscriversi tramite l’apposito link e effettuare una donazione minima di 10 euro: https://www.ergevents.it/iscrizione-challenge-filippo-mondelli-bonifico.

Tutte le donazioni saranno gestite direttamente dall’Associazione di Promozione Sociale “IO SONO FILIPPO APS”, costituita per volontà dei famigliari di Filippo con lo scopo di essere parte attiva nell’organizzazione sul territorio di vari eventi benefici.

Quest’anno, grazie al supporto di alcune strutture alberghiere di Sabaudia, tra tutti gli iscritti e i donatori saranno sorteggiati 4 week end e un soggiorno di una settimana proprio nella Città delle Dune.

E’ molto importante sapere che per partecipare all’estrazione finale dei 5 soggiorni a Sabaudia, non sarà necessario effettuare la prova al remoergometro ma è obbligatoria l’iscrizione tramite il link sopra riportato e, soprattutto, effettuare la donazione.

 

NOTIZIE UTILI

 

il treno per i giovani.

da RadioIulm del 10/06/2024.

 

Negli ultimi anni si parla spesso di Interrail. Ma che cos’è? Perché in molti ragazzi scelgono di esplorare l’Europa in treno? E soprattutto cos’ha il treno di così affascinante?

L’alternativa per viaggiare

Andando in stazione avrete sicuramente notato quei ragazzi giovani che si trascinano dietro uno zaino più grande di loro. Uno zaino che sembra contenere la loro intera esistenza e che si portano appresso per settimane tra un Paese e un altro. È questa la realtà dei molti che decidono di intraprendere lunghi viaggi in treno: partenza, zaino in spalla e via.

Per i giovani questo viaggio per il continente è diventato come un rito, un’esperienza da fare almeno una volta nella vita: si chiama Interrail, un “bigliettone” ferroviario che copre le tratte di 33 Paesi europei.  Sono in molti a scegliere questa alternativa per viaggiare: un modo lento, sostenibile e conveniente in cui il viaggio diventa concretamente parte della vacanza.

Le fondamenta dell’Interrail

Il pass Interrail è nato nel 1972 come offerta solo per i giovani under 21 per acquistare un biglietto ferroviario con cui girare l’Europa. In seguito è stato allargato per altre fasce d’età, ma l’idea iniziale resta: un incoraggiamento per i giovani a viaggiare ed esplorare in autonomia, formarsi e fare esperienze interculturali. Il progetto è stato sin da subito un grande successo con centinaia di migliaia di biglietti venduti, successo che continua ancora oggi.

Dal 2018 il Parlamento Europeo finanzia il programma DiscoverEU che offre la possibilità ai neo-diciottenni dei paesi membri dell’Unione Europea di partecipare a un concorso per ottenere il pass Interrail gratuitamente. Secondo quanto riportato sul regolamento nel Portale Europeo per i Giovani, ogni sei mesi sono almeno 35.000 i selezionati, tra cui più di 4000 italiani.

Il pass cerca di promuovere l’integrazione dell’Unione Europea e i suoi principi, come l’abbattimento delle frontiere e il tentativo di creare un senso europeo di comunità (valori ora come ora di grande discussione con le ultime elezioni per il Parlamento Europeo).

Un fenomeno sempre più grande

In Italia l’ultima tornata di DiscoverEU di aprile 2024 ha registrato un picco: tra un totale di 180 mila domande inoltrate, ben 36.000 erano di candidati italiani (come riportato sul sito dell’Ansa). Un aumento incredibile se si pensa che solo l’anno prima erano poco più di 10.000 gli italiani a partecipare.

Questa elevata domanda è frutto di un miscuglio di fattori. Tra i tanti, è la crescente consapevolezza ambientalista a spingere la nuova generazione a scegliere alternative più ecosostenibili, il treno per l’appunto. Non da sottovalutare è anche il fenomeno dell’overtourism: la voglia di viaggiare è esplosa dopo il Covid-19. Inoltre, l’impegno di Interrail in promozione e incoraggiamento sta dando i suoi frutti: iniziative come DiscoverEU o il lancio nel 2020 di un’app apposita per pianificare l’itinerario perfetto hanno avuto parecchio successo.

Ed è così che, come riportato sul sito Interrail, solo nel 2023 ad optare per un pass Interrail o Eurail (l’opzione per i non-europei) sono state 1,2 milioni di persone.

Il romanticismo ferroviario

Oltre a queste comodità, scegliere il treno al posto dell’aereo o della macchina ha un significato più profondo, più intimo. Salendo a bordo si crea un senso di relax: c’è un grande finestrone dove perderti guardando i paesaggi esterni, hai libertà di muoverti e non dipendi dal traffico.

C’è un qualcosa di romantico nel viaggiare in treno. Forse un’idea che ci è stata trasmessa dalle vecchie foto e dai film in cui il treno e la stazione erano luogo di incontri, ritrovi e addii. Pensate a Before Sunrise (1995), iconico film romantico i cui protagonisti si incontrano su un treno per Vienna o a quelle fotografie in bianco e nero di tutt’altri tempi con soldati che prima di partire rubano un ultimo bacio dal finestrino… e come dimenticare l’Hogwarts Express di Harry Potter?

Il treno è veramente un mezzo magico che ci trasporta da un centro all’altro.

 

Liste d’attesa in sanità.

Condannati a non usare il servizio pubblico che comunque paghiamo.

 

Presentato come un buon tentativo di cercare di risolvere il problema delle liste d’attesa in sanità, il decreto approvato dal governo è un elenco di cose già esistenti e ribadite e senza copertura finanziaria. Un “bla bla” come utilizzato da questo governo (e in generale anche da vari politici) che, per il fatto stesso di parlarne, sono convinti di far credere che il problema sia affrontato e risolto.

L’interlocutore, che dovrebbe essere l’utente dei servizi, viene invece considerato essenzialmente come elettore da convincere o fedele da entusiasmare. Insomma, la traduzione in legge di comizi e show mediatici come quelli a cui qualcuno, di molta buona disponibilità, ha assistito in questa campagna elettorale e che - tregua non c’è - assisteremo nei prossimi giorni.

Nello specifico.

1 - Se viene prescritta una visita o un intervento entro i tempi stabiliti per legge, e la struttura sanitaria non è in grado di farvi fronte, si potrà dirottare il paziente verso il privato. Meccanismo già previsto oggi (legge 124/1998) e quasi sempre non applicato per mancanza di fondi…. che continueranno a mancare anche con il decreto approvato ora: lo stanziamento - irrisorio - sono i 500 milioni previsti dalla Legge di Bilancio 2024.

2 - Poi si indica il controllo per gli utenti che, nonostante la prenotazione, non si presentano, e facendo pagare loro lo stesso il ticket. Meccanismo esistente già oggi e che prevede, entro 10 anni, dalla prestazione mancata, che le Asl pretendano il dovuto… è molte già lo fanno.

La novità, per entrambi, è che ci dovrebbe essere maggiore controllo, organizzazione e cura nel rispetto delle norme. E si introduce un'aliquota sostitutiva al 15% sul lavoro straordinario del personale sanitario.

Certo, fare un decreto, “venduto” come risolutore del problema liste d’attesa, specificando che le norme già in essere vanno applicate, diciamo - per essere gentili - che è problematico.

 

Dall’Aduc:

Gestori energia.

Antitrust tira loro le orecchie con una piuma.

 

Antitrust ha inviato un invito ad integrare la propria informativa promozionale in modo chiaro ed esaustivo (moral suasion) a 13 gestori energetici, perché nelle loro offerte mancava l'indicazione di alcuni oneri che compongono il prezzo finale, oltre al fatto che vantavano prodotti ecosostenibili senza specificare i particolari.

Buongiorno Antitrust, ben alzato, ma ti sembra adeguato al problema un invito del genere nei confronti di operatori non novizi a politiche commerciali del genere? Piuttosto che sanzioni economiche che li portino radicalmente a modificare la commercializzazione del proprio business?

Sono anni che va avanti questo andazzo deprimente per la credibilità di economia e mercato, tant’è che la stessa Autorità energetica (Arera) è diventata paladina - per la luce - delle offerte ancora legate al mercato tutelato, di fatto remando contro un ammodernamento economico, produttivo, imprenditoriale e consumeristico.

Crediamo che in questo modo tu Antitrust stia fornendo legittimità a costoro che, vista la morbidezza dell’intervento, continueranno come prima, magari attrezzandosi perché eventuali successive sanzioni rientrino nel loro budget pubblicitario, essendo gli importi molto più bassi del business che praticano con l’illiceità delle offerte.

E aggiungiamo.

Ti sembra sufficiente un intervento del genere rispetto al fatto che, tutti questi gestori, non fanno altro che, dalla mattina alla sera, disturbare coloro che non hanno ancora scelto le loro offerte più costose? Venendo meno pure alle espressioni di non-gradimento del marketing espresse da molti utenti?

Finché avremo provvedimenti del genere, non potremo che continuare ad essere invasi da questi avventurieri del mercato. Purtroppo, come in questo caso, con la complicità dell’Autorità di controllo.

 

Incontro Enilive e Associazioni Consumatori del CNCU.

Il commento di Adiconsum.

 

Nell’incontro svoltosi tra Enilive e le Associazioni Consumatori del Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (qui il link: https://www.eni.com/it-IT/media/news/2024/05/enilive-incontra-associazioni-nazionali-consumatori.html), ha partecipato una rappresentanza di Adiconsum.

Sulle tematiche esposte dai responsabili aziendali, è intervenuto il Presidente di Adiconsum nazionale, Carlo De Masi, che nel sottolineare le novità illustrate da Enilive, ha evidenziato alcuni punti, come in primis il costo del nuovo biocarburante HVO che dovrà essere competitivo per evitare che ci siano ulteriori aggravi di spesa della transizione energetica per i consumatori.

Rispetto al recupero degli olii esausti, De Masi ha chiesto ai vertici aziendali di individuare un progetto da svolgere in collaborazione con le Associazioni Consumatori riconosciute dalla legge , in quanto trattasi di una tematica delicata di economia circolare, che attiene alla sostenibilità, per la quale, come Adiconsum, siamo fortemente impegnati.

In merito all’app predisposta sulla ricerca delle stazioni di servizio dotate di biocarburanti, De Masi ha chiesto di poterla integrare, per quanto riguarda la città di Roma, con la nascente “app del pellegrino” che sta predisponendo il Vaticano.

Sul servizio di noleggio Enjoy, per Adiconsum è necessario ampliare il protocollo di conciliazione in essere tra Eni e le Associazioni Consumatori.

Infine, ha concluso De Masi, per diffondere le tante novità (biocarburanti, Enjoy, Eni café, ALT Stazione del Gusto, ecc.) sarebbe opportuno ipotizzare un progetto comune di comunicazione/informazione da sviluppare con le Associazioni Consumatori riconosciute dalla legge.

 

APPUNTI DI DIRITTO

 

Acquisto immobile.

Difformità tra preliminare e definitivo: conta il secondo.

 

La Corte di Cassazione, con Ordinanza n. 12090 del 6 maggio 2024 (1), ha ribadito che qualora venga stipulato dapprima un preliminare e poi un contratto definitivo e quest'ultimo non sia conforme al preliminare ma contenga pattuizioni diverse, in ogni caso l'unica fonte di obbligazioni rimane il definitivo. Il contratto preliminare infatti determina solamente l’obbligo reciproco della stipulazione del contratto definitivo. La disciplina di quest’ultimo, in merito alle modalità e condizioni, anche se diversa da quella pattuita con il preliminare, configura un nuovo accordo intervenuto tra le parti e si presume sia l’unica regolamentazione del rapporto da esse voluta.

 

Acquisto on line.

Il venditore deve specificare se sussiste obbligo di pagamento.

 

La Corte di Giustizia Europea, con sentenza emessa nella causa C-400/22, ha stabilito che il consumatore, quando inoltra un ordine, deve sapere che da tale inoltro deriva un obbligo di pagamento. Quindi se vi è un pulsante o una funzione analoga per procedere all’invio dell’ordine, tale pulsante (o funzione analoga) deve recare la dicitura «ordine con obbligo di pagamento» o altra formula analoga, con ciò informando espressamente il consumatore che dal click scatta l’obbligo di pagare il professionista. In mancanza di tale espressa avvertenza il consumatore non sarà vincolato dal contratto o dall’ordine.

 

Alcoltest non necessario per verifica.

 

La Cassazione con la sentenza n. 20763/24 (1) ha statuito che non è necessario l'esame tramite alcol test per verificare la guida in stato di ebbrezza, poiché l'accertamento può avvenire anche solo per la presenza di adeguati elementi obiettivi e sintomatici, quali lo stato comatoso e di alterazione manifestata alla vista della polizia, il forte odore di alcol, nonché un’assoluta incapacità di controllare l’autoveicolo in marcia e di rispondere alle domande rivoltegli dalla polizia giudiziaria.

 

Indennità da occupazione se ex coniuge occupa immobile in comproprietà

 

La moglie aveva continuato a godere in via esclusiva degli immobili in comproprietà anche dopo la pronuncia di divorzio, che nulla aveva disposto in merito all’assegnazione della casa coniugale, ribadendo che non ve ne era più il diritto, non essendovi figli minori o maggiorenni non autosufficienti.

Non avendo provveduto alla divisione, i beni erano rimasti in comunione e il loro godimento esclusivo da parte della donna era stato semplicemente tollerato dall'ex marito. Dal momento del dissenso dello stesso, doveva riconoscersi il suo diritto a godere di un’indennità da occupazione. Il comproprietario, che da solo ha goduto del bene, deve quindi corrispondere agli altri partecipanti alla comunione un'indennità di occupazione.

Così una pronuncia della Corte d’Appello di Napoli del 25/10/2023:

https://www.aduc.it/generale/files/file/newsletter/2024/maggio/AppelloNapoli155.pdf

 

B&B in condominio.

deve pagare più spese condominiali.

 

Chi adibisce il proprio appartamento ad affitto turistico in condominio è tenuto a versare spese più alte? L'articolo 1123 del Codice civile precisa che «se si tratta di cose destinate a servire i condòmini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell’uso che ciascuno può farne». Tuttavia la giurisprudenza di merito fino ad oggi aveva ritenuto che l’esercizio dell’attività di B&B in condominio non comportasse una diversa ripartizione delle spese per ascensore e scale, non essendovi cambiamento di destinazione d’uso dell’immobile.

Ebbene, il Tribunale di Roma con la sentenza 1271/2024 (1) ha sancito un principio che siamo certi contribuirà ad aumentare il contenzioso in ambito condominiale: è legittima la delibera che sancisce una maggiorazione di spese del 30 per cento a carico del bed and breakfast in condominio e questo dal momento che un immobile destinato ad attività ricettiva è frequentato da tanti e diversi utilizzatori, con un uso delle parti comuni e dell’ascensore sicuramente maggiore. Nel condominio convenuto inoltre si registrava sporcizia delle scale e dell’androne, con conseguente forte aumento degli interventi manutentivi e delle relative spese.

E' altrettanto evidente in linea generale che l’obbligo di concorrere alle spese comuni in proporzione ai millesimi prescinde dall’uso effettivo che il condomino faccia delle parti comuni, tuttavia nel caso in esame era stata introdotta nel regolamento una clausola che consentiva di aumentare/diminuire le spese d’uso in ragione del più intenso e/o minore utilizzo concreto di determinate parti comuni.

Siamo curiosi di vedere come si svilupperà la giurisprudenza sul punto.

 

Cognome materno anche se c'è dissenso paterno.

 

Risulta opportuno chiarire ancora oggi che le figure genitoriali sono equiparate e pertanto al figlio  possono essere assegnati i cognomi di entrambi i genitori.

Tale principio non era evidentemente chiaro a quel padre che si è opposto all'attribuzione del cognome materno al figlio e neanche alla prefettura che aveva respinto l'istanza di cambiamento del cognome di un bambino con l’aggiunta del cognome materno a quello paterno.

A dire qualcosa di ovvio, ma forse non tanto, è intervenuto il il Tar Veneto (sentenza 661/2024) (1) che ha ritenuto che, al dissenso manifestato dal padre, non può essere riconosciuto alcun effetto impeditivo dell’esame dell’istanza della madre di aggiungere il proprio cognome al figlio, sussistendo piena uguaglianza e pari dignità morale e giuridica tra entrambi i genitori e ben potendo i rispettivi cognomi coesistere in quanto funzionali alla definizione dell’identità del figlio.

Sarà ora di uscire dalla preistoria e da arcaici retaggi patriarcali? Direi di sì.

Pillole di diritto. Mancanza cartella clinica non impedisce risarcimento

Al fine di chiedere il risarcimento del danno da responsabilità sanitaria, la circostanza che manchi (o sia incompleta) la cartella clinica,  non preclude l'accoglimento della domanda del paziente ma, al contrario, è un elemento  che può essere valutato per ritenere provato il nesso di causa. Questo è quanto ha stabilito la Cassazione con l’ordinanza 11224 del 26 aprile 2024

 

Obbligo mantenimento anche se stabile convivenza dell'ex coniuge con nuovo compagno.

 

In tema di assegno divorzile in favore dell’ex coniuge, qualora sia instaurata una stabile convivenza di fatto tra un terzo e l’ex coniuge economicamente più debole, questi, se privo anche nell’attualità di mezzi adeguati e impossibilitato a procurarseli per motivi oggettivi, conserva il diritto al riconoscimento dell’assegno di divorzio, in funzione esclusivamente compensativa.

A tal fine il richiedente dovrà fornire la prova del contributo offerto alla comunione familiare, della eventuale rinuncia concordata a occasioni lavorative e di crescita professionale in costanza di matrimonio, dell’apporto fornito alla realizzazione del patrimonio familiare e personale dell’ex coniuge.

L’assegno, su accordo delle parti, può anche essere temporaneo” (Cassazione ordinanza n. 13739/24).

 

Cassonetti: odori e rumori.

Diritto al risarcimento.

 

Una signora ha lamentato emissioni derivanti dall'odore nauseabondo proveniente dai cassonetti posizionati sotto la sua finestra, oltre che derivanti dai rumori necessari allo svuotamento e alla pulizia degli stessi. Nel corso della causa è emergo che i cassonetti erano stati collocati sotto la finestra della condomina in base ad accordi intercorsi fra il condominio e l’azienda rifiuti. Provato che le immissioni avevano disturbato la vita quotidiana della signora fino a limitarle l’uso dell’alloggio. Il tribunale di Livorno (sentenza del 12 febbraio 2024, n. 227) ha deciso di liquidare il danno in via equitativa in considerazione dell'età della signora e del tipo di sofferenza psichica.

Qui la sentenza: https://www.aduc.it/generale/files/file/newsletter/2024/maggio/livorno.pdf

 

Niente licenziamento se con la 104 si va al mare per guarire l’asma della moglie.

 

La Cassazione - con l’ordinanza n. 12679/24 (1) - ha precisato che deve ritenersi illegittimo il licenziamento intimato al lavoratore per abuso dei permessi assistenziali ex art. 33 L. n. 104 del 1992 allorché sia emerso in corso di causa che il lavoratore aveva utilizzato tali permessi per accompagnare la moglie in un soggiorno al mare. E’ comprovato che ciò porta giovamento ai pazienti asmatici. Considerato poi che era stato sconsigliato alla signora di effettuare sforzi eccessivi, ciò giustifica la presenza del marito durante il soggiorno al mare del coniuge con finalità assistenziali.

Infine, è giustificato l'accudimento dell'animale domestico di famiglia da parte del marito perché questo va a diminuire l'aggravio delle attività destinate ad essere alternativamente svolte dal coniuge disabile.

Tutto ciò, porta quindi ad escludere la rilevanza disciplinare della condotta ascritta al reclamante e determina l'illegittimità del licenziamento.

 

ISTRUZIONE E CULTURA

 

MASTER EGAF 2024.

Bando di concorso.

 

La casa editrice Egaf Edizioni indice un concorso per n. 30 Master specialistici (non universitari) di 60 ore a cura di autori Egaf.

I partecipanti al Master che risultino particolarmente meritevoli potranno diventare autori Egaf.

Requisiti di ammissione:

·                     Cittadinanza italiana

·                     Uno dei seguenti titoli di studio:

o                  laurea magistrale o specialistica in giurisprudenza

o                  laurea specialistica in teoria e tecniche della normazione e dell'informazione giuridica (102/S)

o                  laurea magistrale in economia e commercio

o                  diplomi di laurea equipollenti ai titoli sopra elencati

Motivi di esclusione:

·                     Età superiore ai 40 anni

·                     Avere contratti in essere con altro editore

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro e non oltre il 31 agosto.

 

PUBBLICAZIONE

"PRATICHE AGROECOLOGICHE NELL'ALLEVAMENTO DEL BOVINO"

 

Sono stati pubblicati i primi due manuali della collana "Pratiche agroecologiche nell'allevamento del bovino", nata dall’elaborazione dei contenuti di una serie di corsi di formazione promossi da Veneto Agricoltura per i consulenti agricoli nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale del Veneto. La serie completa si compone di sei volumi, tratta sia le basi teoriche, sia i metodi di applicazione in campo delle pratiche agroecologiche nell’allevamento del bovino da latte e da carne. Tali pratiche mirano ad utilizzare al massimo le risorse interne al sistema, ad attivare sinergie, tra le produzioni agricole e quelle zootecniche, a gestire in modo razionale pascoli e foraggi di elevata qualità per rendere ottimale la dieta degli animali e migliorare la gestione dei territori.

 

CORSO DI FORMAZIONE

“LA COMUNICAZIONE CONSULENTE/IMPRENDITORE”

 

Il corso di formazione “La comunicazione consulente/imprenditore (cod.2A-15-24)” è in programma per martedì 25 giugno 2024, con una durata di 8 ore nella sede di Veneto Agricoltura, Agripolis - Legnaro (PD).

Il corso intende favorire l’acquisizione di competenze trasversali (soft skill) particolarmente importanti per poter gestire con efficacia le relazioni che il consulente agricolo sviluppa nel corso del suo lavoro in special modo nei rapporti con il suo «cliente»: l’imprenditore agricolo.

 CORSO AKIS ACADEMY

 DATA: 25 giugno 2024 - DURATA: 8 ore - SEDE: Veneto Agricoltura - Agripolis, Legnaro (PD)

 

CORSO CONSULENTI FITOSANITARI

 

Nei giorni 2 e 3 luglio 2024 presso la Sala convegni di Veneto Agricoltura, Agripolis - Legnaro (PD), si terrà il corso di aggiornamento per consulenti in materia d'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari e sui metodi di difesa alternativi (cod.5-24).

Il corso è RISERVATO ai tecnici abilitati per la consulenza in materia fitosanitaria, come previsto dalla DGRV 1101 del 18/08/2015 e che necessitano di rinnovare la validità del “patentino  per consulenti.

DATA: 2 e 3 luglio 2024 - DURATA COMPLESSIVA: 16 ore - SEDE: Sala convegni di Veneto Agricoltura - Agripolis, Legnaro (PD).

 

DISABILITA’.

 

"Anni e anni di delicato e serrato lavoro sull'inclusione, che ci hanno insegnato quanto sia sostanziale il linguaggio che usiamo nel parlare di disabilità, svaniscono all'istante con la frase utilizzata dal consigliere leghista del IV municipio Roma Capitale Emanuele Licopodio, che, nel corso di un suo intervento, equipara la disabilità ad una piaga. La considerazione fatta dal consigliere Licopodio è oltremodo grave, soprattutto perché inevitabilmente associata alle recenti e perduranti dichiarazioni del Generale Vannacci sulle classi differenziali. Ricordiamo al collega che dal 1977 la legge 517 ha permesso alla scuola e alla società di imparare a convivere con le molteplici differenze o diversità senza la necessità di un Ministero preposto".

Così in una nota congiunta la Capogruppo capitolina di Azione Flavia De Gregorio e la Capogruppo del XIII Municipio Roma Capitale Claudia Finelli.

 

UNITREEDU.

educazione permanente e di qualificazione accademica.

 

UniTreEdu  è un progetto nazionale di educazione permanente e di qualificazione accademica rivolta a chi - indipendentemente dal titolo di studio che possiede - intende frequentare, in piena libertà costruendosi un proprio piano di studi, tutte le materie che desidera scegliendone - nel numero che vuole senza ulteriori oneri oltre il contributo donazione di Euro 195,00 - fra le oltre 350  proposte appartenenti ai vari campi del sapere.

 Per visionare l’Orario 2024-2025 clicca questo LINK

 https://www.unitreedu.com/attachments/article/38/Orario%202024-025%20on%20line.pdf

 L’erogazione dei contenuti avviene on line live (da fine settembre 2024 fino a fine maggio 2025 più i Corsi Estivi) semplicemente cliccando il LINK inviato, per ogni corso prescelto, sulla mail di ciascun Corsista.

 È anche possibile ottenere la “Certificazione delle competenze” ai sensi della normativa 170/2016 con riconoscimento di punteggi in svariati concorsi e con un significativo arricchimento del proprio curriculum individuale.

‘ATTIVITÀ LIBERAMENTE FRUIBILI DAL PARTECIPANTE UNITREEDU

‘ A1) ATTIVITÀ CURRICULARI INTERO ANNO ACCADEMICO

                        (fine settembre/ottobre – fine maggio)

            Rappresentano la quasi totalità delle attività proposte:

            32 incontri svolti settimanalmente - per ogni materia - per 1 h / 1.30 h / 2 h / 2.30/ 3 h

            a seconda delle materie.

 ‘ A2) ATTIVITÀ CURRICULARI SEMESTRALI

                        (ottobre-gennaio 1° ciclo  /  febbraio-fine maggio 2° ciclo)

            Rappresentano alcune delle attività proposte

            16 incontri svolti settimanalmente - per ogni materia - per 1 h / 1.30 h / 2 h / 2.30/ 3 h

            a seconda delle materie.

 ‘ A3) ATTIVITÀ CURRICULARI MODULARI

            È presente anche un limitato numero di attività modulari

            da 4  a  8  incontri svolti settimanalmente - per ogni materia - per 1 h / 1.30 h / 2 h /

            2.30/ 3 h a seconda delle materie.

   A4) ATTIVITÀ CURRICULARI ESTIVE

            Nei mesi di giugno – luglio e settembre vengono attivate svariate attività formative

            liberamente frequentabili.

 TUTTE LE ATTIVITÀ DI CUI SOPRA COMPRENDONO:

 ‘ - frequenza alle lezioni on line live ad orari predeterminati e ricorrenti (vedi orario);

‘ - accreditamento automatico ai partecipanti  e link scaricabile direttamente dalla mail o da

       supporti mobili per collegarsi alle lezioni in aula virtuale (piattaforma Google meet con

       class roomkalendar);

‘ - possibilità di interazione diretta col docente in aula durante le lezioni e in momenti

      esplicitamente indicati per contatto  one to one;

‘ - possibilità di scaricare il materiale didattico riservato accedendo direttamente con

       credenziali al box del docente;

‘ - possibilità di scaricare materiale eLearning approntato da specifici docenti per agevolare

      l’apprendimento, accedendo direttamente con credenziali al box dei docenti;

‘ - possibilità di scaricare liberamente tutte le Riviste scientifiche realizzate da UniTreEduE e

       dalla Rete Accademica di riferimento, accedendo direttamente al sito di riferimento;

‘  - possibilità di partecipare alle attività laboratoriali, seminariali, culturali, editoriali di alta

       formazione e di ricerca;

‘ - possibilità di usufruire dei servizi e delle attività realizzate da UniTreEdu  e dai propri

       partners  con consistenti agevolazioni e scontistica.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE anno 2024-2025

 La partecipazione ai corsi a.a. 2024-2025 (con validità fino al 25.09.2025) può avvenire con il versamento del contributo donazione di Euro 195,00 con le seguenti modalità:

 -    Con bonifico sul conto UniTreEdu: IBAN:   IT43P0103001604000002437052

                                              (dall’estero): BIC:    PASCITM1MI4

      (in tal caso nella causale indicare: contributo donazione /

                                                   Progetto UniTreEdu 2024-2025

                                                   da parte di “cognome e nome di chi si iscrive”

 Contestualmente inviare una  mail a: info@unitreedu.com   segnalando  il  proprio

versamento.  Successivamente al versamento sarà cura di UniTreEdu riscontrare il versamento stesso e perfezionare la partecipazione abilitando i Corsisti a poter scegliere liberamente tutti i corsi che desiderano ed a partecipare alle altre attività consentite agli Iscritti.

 Consulta il sito: www.unitreedu.com

 Per informazioni e adesioni:

‘ – mandare una mail a segreteria@unitremilano.com

‘ – telefonare a: 333 6092746 (dalle   9  alle 13 e dalle 14 alle 16)

‘                           324-8635155 (dalle 16 alle 23)

‘ – cell. 334 2415299 da utilizzare prevalentemente per inviare SMS o WhatsApp  ed  essere  ricontattati.

 Il Corsista partecipante riceverà le credenziali per scegliere liberamente i corsi da seguire e per accedere direttamente alle altre funzioni riservate.

UniTreEdu tel. +39 333-6092746 / +39 324-8635155, email: info@unitreedu.com, sito: www.unitreedu.com